Home >> Salute >> La malattia dello stare seduti e la salute

La malattia dello stare seduti e la salute

uomo che guarda la tvConiato da parte della comunità scientifica, il concetto di  “malattia dello stare seduti” si riferisce agli effetti negativi e alla sindrome metabolica frutto di uno stile di vita eccessivamente sedentario. Anche se al momento la comunità medica continua a non riconoscerlo come una malattia diagnosticabile, i ricercatori sottolineano che ci sono numerosi rischi per la salute derivanti da uno stile di vita eccessivamente sedentario.

Uno studio condotto dalla Vanderbilt University di Nashville, Tennessee, ha scoperto che l’americano medio spende il 55% del  tempo sveglio in comportamenti sedentari (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18303006). Ciò equivale a circa 7,7 ore al giorno seduti.

Quando una persona spende così tanto tempo seduto, aumentano le probabilità di soffrire di un gran numero di malattie. Alcuni dei problemi che sono causati dal troppo tempo seduti  includono: circolazione del sangue  lenta, mal di schiena, colesterolo alto e cancro al colon.

Uno studio pubblicato dall’American Diabetes Association Journal osserva che uno stile di vita eccessivamente sedentario aumenta anche il rischio di diabete di tipo 2 (di circa il 14 per cento),  obesità e malattie cardiovascolari

(http://diabetes.diabetesjournals.org/content/56/11/2655.short).

Nonostante quello che si può pensare, l’esercizio fisico non aiuta a contrastare effettivamente i  rischi per la salute che derivano dallo stare troppo tempo seduti. Anche se si va in palestra cinque volte a settimana e a fare jogging nel parco tutti i giorni, è ancora possibile constatare gli effetti negativi di una vita sedentaria.

Pensala in questo modo, se ti alleni un’ora al giorno, ma trascorri le restanti 23 ore senza far nulla, ti troverai in una condizione molto peggiore di una persona che spende solo 3-4 ore al giorno seduta.

Il comportamento sedentario è spesso descritto come un qualsiasi tipo di attività prolungata che richiede poca energia. Per determinare quale attività è considerata sedentaria,  i fisiologi utilizzano un numero noto come MET (Equivalente Metabolico).

Per dare un senso alle cose, i comportamenti sedentari utilizzano fino a 1,5 MET, una camminata a passo normale equivale a circa  3 – 4 MET. Correre corrisponde a circa 8 MET.

L’American Heart Association attualmente suggerisce che,  un individuo per essere in buona salute  debba necessariamente svolgere 150 minuti di attività fisica ogni settimana.

Tuttavia, se si assume che una persona trascorre 16 ore al giorno sveglio, 150 minuti di esercizio fisico corrispondono solo al 2,23% del proprio tempo attivo. Quindi, se un individuo spende il restante 97,77% del suo tempo attivo facendo poca attività, sicuramente metterà la sua salute in pericolo.

Quindi, al fine di evitare qualsiasi  rischio per la salute che derivi dallo stare troppo a lungo seduti, sarebbe meglio se riuscissi a trovare nuovi modi per  fare più attività quotidianamente. Tra i modi migliori per farlo rientra :

Monitorare quanti passi fai al giorno. Questo può essere un grande stimolo poiché ti spingerà oltre i limiti che ti sei già prefissato. Ricorda che si dovrebbero fare almeno 5.000 passi al giorno, ma 10.000 (o più) sono ciò a cui dovresti mirare davvero.

Seguire la regola 20-8-2. Questa nota regola è stata pensata dagli esperti della salute che dicono che per ogni 20 minuti passati seduto, si dovrebbero passare 8 minuti in piedi e 2 minuti in movimento.

Continuare con la tua routine di allenamento. Si dovrebbe comunque continuare a fare almeno 30 minuti di esercizio fisico più intenso cinque volte a settimana.

Trovare una distrazione. Il modo migliore per ridurre la quantità di tempo speso seduti è quello di trovare una distrazione. Potrebbe essere una semplice passeggiata al parco, lavori domestici, o anche giardinaggio. Fai qualcosa che ti piace  così da non annoiarti.

Trovare scuse per fare più movimento. La prossima volta che vai al lavoro, assicurarti di parcheggiare l’auto più lontano dal posto di lavoro così da poterti muovere di più. Coinvolgi i tuoi cari a fare più passeggiate con te nel tuo quartiere (ricorda che anche loro hanno bisogno di muoversi).