Home >> Articoli >> 10 segnali di una relazione non sana con il cibo

10 segnali di una relazione non sana con il cibo

Uomo che dà in una tentazione alimentareSappiamo tutti che una relazione non sana tende a lasciare in noi un senso di incompletezza e insoddisfazione. Non importa quanto difficilmente  si provi a farla funzionare, non c’è modo di sorvolare sul fatto che tale relazione stia minando la nostra salute emotiva.

Il tipo di relazione che hai col cibo può essere molto dannosa per la tua salute e per la perdita di peso quando è malsana.

Ecco dieci segnali che  indicano se hai una relazione non sana con il cibo

1. Pensi continuamente al cibo

Quando hai fame e hai accesso al cibo, non c’è ragione per cui il pensiero del cibo stesso debba consumare la tua mente e interferire con la tua vita.  Se pensi costantemente al cibo potrebbe essere un segnale del fatto che stai negando al tuo corpo le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

2. Preferisci mangiare da solo

Se non riesci a sopportare di mangiare con altre persone senza sentirti a disagio, o senza essere ossessionato da cosa potresti scegliere in un ristorante o a una festa, molto probabilmente la tua relazione col cibo non sia sana.

3. Soffri di sensi di colpa per il cibo

Non c’è alcun motivo per passare ore ad auto-flagellarti per aver mangiato una seconda fetta di torta o un grissino in più. Se spendi più tempo ad auto-flagellarti mentalmente per aver mangiato qualcosa piuttosto che godertela, soffri di sensi di colpa alimentari.

4. Ti privi del cibo che desideri

Avere una relazione sana con il cibo  significa sapere cosa si vuole tanto quanto se ne vuole. Significa anche bilanciare ciò che si desidera con ciò di cui si ha bisogno. Spesso il desiderio è il modo attraverso il quale il nostro corpo ci dice che qualcosa manca nella nostra dieta.

5. Escludi interi gruppi alimentari

Mangiare sano è una questione di equilibrio. Un rigido perfezionismo nella tua dieta è un precursore di una dieta disordinata e un chiaro segnale d’allarme di una relazione malsana con il cibo.

6. Mangi sempre le stesse cose

Provare cibi nuovi non è qualcosa che dovrebbe suscitare ansia a meno che non si soffra di severe allergie che la giustifichino. Se l’idea di provare cibi nuovi ti causa ansie e paure da affrontare, potresti avere problemi più grandi con cui dover fare i conti.

7. Le tue emozioni controllano le tue abitudini alimentari

Se mangi per tergiversare, per ammazzare il tempo, per ricompensarti, o per consolarti, stai permettendo alle emozioni di controllare le tue abitudini alimentari. Questo significa che non stai ascoltando il tuo corpo riguardo a quali sono i tuoi bisogni.

8. Sei condizionato da regole alimentari

Non ci sono regole impegnative o veloci che devi seguire per perdere, mantenere o guadagnare peso. Se la tua mente è più concentrata sul seguire regole superflue quando si tratta di cibo invece che sul tuo corpo, è probabile che tu debba rivalutare la tua relazione con il cibo.

9. Ti auto-punisci quando infrangi una regola alimentare

Decidere di mangiare un’insalata per pranzo perché sai che mangerai pizza a cena significa avere un equilibrio. Bere solo succhi di frutta depurativi per una settimana perché  hai mangiato tre fette di qualcosa invece di due è un segno che dovresti rivalutare la tua relazione con il cibo.

10. Non hai autocontrollo quando si tratta di cibo

Un paio di segni per capire se manchi di autocontrollo quando si tratta di cibo sono quando non puoi avere certi prodotti in casa senza mangiarli, o scoprirti a mangiare interi sacchetti di patatine accorgendotene solo una volta finito. Una carenza di autocontrollo riguardo al cibo è un chiaro segno del fatto che hai bisogno di aiuto nella tua relazione con il cibo.

Se hai identificato la tua relazione con il cibo come malsana, ti starai chiedendo quali sono gli step successivi.  Se pensi che la tua relazione negativa col cibo stia danneggiando la qualità della tua vita, potrebbe essere il momento per considerare di rivolgersi a un terapeuta o a un dottore per capire perché hai questo tipo di relazione con il cibo.