Home >> Consigli per Dimagrire >> Il taglio dei carboidrati può davvero portare alla perdita di peso?

Il taglio dei carboidrati può davvero portare alla perdita di peso?

forchette e tagliatellePrima ti hanno detto che mangiare grassi ti fa ingrassare. Ora sai che non è corretto, che mangiare zucchero ti fa ingrassare. I grassi sono necessari come parte di una dieta sana.

Ti è stato anche detto che non dovresti mangiare più di un uovo al giorno a causa di un legame col colesterolo. Ora sai che le uova non sono legate ai livelli di colesterolo alto, quindi mangiare un paio di giorni non ti farà alcun danno.

Potresti aver sentito che ridurre i carboidrati può portare a una significativa perdita di peso. Questo è un altro di quei consigli sulla salute che saranno presto cambiati?

Diamo prima un’occhiata a cosa succede su una dieta tipica.

La maggior parte dei tentativi di perdere peso ti lasceranno frustrato, estremamente affamato, insoddisfatto dopo i pasti e tutte queste cose possono portare a un aumento di peso.

Non dai al tuo corpo la nutrizione di cui ha bisogno, il tuo cervello invia costantemente segnali di fame e finisci per mangiare cibi malsani “di conforto” a meno che tu non abbia forza di ferro.

La connessione per carboidrati/perdita di peso

Fortunatamente, c’è un modo semplice per perdere peso e sentirsi ancora pieno dopo aver mangiato.

Hai bisogno di ridurre l’appetito in modo significativo.

Vuoi vedere una perdita di peso rapida ma sicura, senza fame, per mantenerti motivato.

Inoltre, vuoi aumentare il metabolismo in modo da bruciare più grassi, calorie e carboidrati rispetto a quello che fai abitualmente.

Per fare tutte quelle cose in un colpo solo, ridurre lo zucchero e gli amidi.

Lo zucchero raffinato non è necessario per il corpo umano.

Ci sono molti zuccheri naturalmente sani in verdure, frutta, noci e bacche.

Lo zucchero raffinato porta ad alti livelli di insulina.

L’insulina è il principale ormone di accumulo di grasso nel tuo corpo.

Quando ottieni troppo zucchero e amidi, impacchi i chili, solitamente grassi malsani.

Riducendo i carboidrati e gli amidi, i livelli di insulina si abbassano, si assumono automaticamente meno calorie e non si ha fame più spesso.

Cosa mangiare invece di carboidrati

Al posto dei carboidrati semplici, mangia cibi che hanno pochissimi carboidrati o carboidrati complessi.

I carboidrati complessi sono più difficili da elaborare, quindi non vengono assorbiti nel flusso sanguigno tanto velocemente quanto i carboidrati semplici.

Le fonti di proteine ​​su cui concentrarsi sono a basso contenuto di carboidrati o no-carb includono carne di maiale, manzo, pollo, agnello e pancetta.

Il pesce e i frutti di mare che forniscono proteine ​​e sono salutari includono il salmone e la trota selvatici, oltre a gamberi, aragoste e altri molluschi.

Le uova arricchite o pasturate di Omega-3 sono eccellenti fonti proteiche.

Ingerire molte proteine ​​ogni giorno può aumentare il tuo metabolismo bruciando ulteriori 80-100 cal al giorno.

Che numero di carboidrati giornalieri porta alla perdita di peso?

Riduci l’assunzione di carboidrati da 20 a 50 g al giorno per una rapida e sana perdita di peso.

Mangia verdure a basso contenuto di carboidrati come broccoli, spinaci, cavoli, cavoli, lattuga, cetrioli e sedano.

Salta i grani, in quanto diversi studi dimostrano che non c’è assolutamente alcun bisogno umano di cereali nella tua dieta.

I grassi salutari includono oli di oliva, cocco e avocado, burro e sego.

Non aver paura di mangiare grasso.

Ricorda, il grasso non fa ingrassare, carboidrati semplici e zuccheri.